foto

L’era Illy.

Nel 2008, diversi anni dopo la scomparsa dell’avvocato Mastrojanni, i suoi figli decisero di vendere l’azienda e la famiglia Illy ebbe la fortuna di poterla acquisire.
Da quel giorno, mio fratello Riccardo e io, abbiamo intensificato questi controlli, già originariamente molto attenti, introducendo il tavolo di cernita e alcune vasche di vinificazione in rovere dei Vosgi, proveniente da piante plurisecolari, ad affiancare le storiche vasche in cemento.
Il risultato di questi – seppure lievi – miglioramenti, lo vedremo nei prossimi anni: l’originale carattere di Mastrojanni è garantito e forse il vino diventerà ancora più buono, ma è troppo presto per saperlo.

 

 

indietro