Nella zona nord/est dell’azienda sorge la cantina Mastrojanni.

Il mosto fermenta in cemento ed in parte in legno.

La cantina storica, cresciuta con l’azienda, funge oggi da cantina di vinificazione, imbottigliamento e affinamento in bottiglia.
Le uve che vengono diraspate dopo un’attenta selezione in vigna dei grappoli più maturi e sani, passano nei tini in cemento storici di Mastrojanni dove fermenteranno per diversi giorni.
Le uve migliori vengono fatte fermentare in tini di rovere dei Vosgi che permettono di apportare ulteriori tannini provenienti dal legno, come si faceva una volta.

Una volta completato il ciclo di vinificazione il vino viene “svinato” in grandi botti di legno e inizia il suo processo di affinamento in legno che potrà durare fino a 42 mesi. Poi, un volta imbottigliato, dovrà comunque affinare in bottiglia almeno altri sei mesi.